Ricette: Esenzione ticket per reddito

Dal primo gennaio 2011 sono cambiate alcune cose riguardo alle fasce di reddito previste per fruire dell’esenzione del ticket sulla ricetta per i farmaci dispensati tramite regime SSN (farmaci prescritti mediante ricette “rosse”). Spieghiamo allora dettagliatamente queste novità per fare il punto della situazione.

 

 

“NUOVE CERTIFICAZIONI PER GLI ESENTI TICKET

Dal 1° gennaio 2011 cambiano le regole per ottenere l’esenzione dalla quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per condizione economica. Gli attestati (tessere di esenzione) per condizioni economiche con codice E00 cessano la loro validità il 31 dicembre 2010. Le prenotazioni di prestazioni specialistiche o le prescrizioni di farmaci con codice E00 saranno valide solo se l’erogazione della prestazione avverrà entro il 31- 12-2010; in caso contrario dovrà essere esibita un’ulteriore prescrizione con la nuova codifica. Dal 1° gennaio 2011 i medici di famiglia ed i pediatri di libera scelta utilizzeranno uno specifico elenco fornito dal sistema Tessera Sanitaria per riportare la condizione di esenzione da reddito dei propri assistiti.

Pertanto gli assistiti che godono di tali esenzioni dovranno verificare la presenza del proprio nominativo nell’elenco in possesso dei medici presso il proprio medico curante o presso il Distretto Sanitario di appartenenza Gli assistiti che non sono inseriti in tali elenchi, ma che ritengono di possedere i requisiti per avere i benefici previsti per i codici* E01 – E02 – E03 ed E04 dovranno recarsi agli uffici distrettuali dell’ASP di appartenenza per rendere un’autocertificazione.

L’elenco degli esenti in possesso dei Medici di famiglia o dei Pediatri sarà aggiornato dal sistema Tessera Sanitaria entro il 31 marzo di ogni anno. Pertanto dal 1° Aprile i cittadini che non saranno presenti nel nuovo elenco e che ritengano di avere i requisiti per il diritto all’esenzione Ticket di cui ai codici E01, E02, E03, E04, dovranno recarsi presso gli uffici competenti del Distretto Sanitario della propria ASP.

 

COME SI DOVRA’ PROCEDERE?

All’atto della prescrizione da parte del Medico di famiglia o del Pediatra, (anche Guardie mediche e turistiche….o altro) l’assistito (o altro che per esso ne abbia titolo) richiede l’indicazione sulla ricetta del codice di esenzione per condizione economica e con tale atto dichiara la sussistenza dei requisiti necessari per usufruire di tale beneficio; il medico prescrittore verifica la presenza del nominativo negli elenchi forniti dal sistema Tessera Sanitaria; se il nominativo è presente riporta il codice validato sulla ricetta; in caso contrario non indica alcun codice di esenzione, barrando la casella N della ricetta, ed invita l’interessato a recarsi presso gli sportelli distrettuali dell’ASP di competenza per rendere l’eventuale autocertificazione.

L’autocertificazione dovrà essere resa dall’interessato (o da chi per esso ne abbia titolo) munito di valido documento d’identità. Dovranno essere esibite le Tessere Sanitarie TEAM (tessera europea di assistenza malattia) sia del richiedente che dei beneficiari dell’esenzione. Tutte le autocertificazioni rese saranno controllate.

Per ulteriori informazioni i cittadini devono rivolgersi all’azienda sanitaria provinciale di appartenenza

 

I NUOVI CODICI DI ESENZIONE E RELATIVE FASCE DI REDDITO

*E01: Cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro;

*E02: Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore ad 8.263,31 euro, incrementato fino ad 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico;

*E03: Titolari di pensione sociale e loro familiari a carico;

*E04: Titolari di pensione al minimo di età superiore a sessant’anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori516,46 euro per ogni figlio a carico.”

 

Comunicazione fornita dalla Regione Calabria

Comments are closed.